Come pulire l’argento: lucidarlo in maniera duratura

Pulire l’argento è per molte donne di casa un vero problema: si ha l’impressione di fare una fatica immane per pulire gli oggetti in argento con la paura costante di non ottenere il risultato sperato. Per ridare lucentezza all’argento di casa durante la fase di pulizia periodica degli oggetti realizzati in questo metallo è bene adoperare dei prodotti specifici che non danneggino il materiale, oppure ci si può avvalere dell’ausilio di prodotti ecologici. In questa pratica guida vedremo come pulire l’argento in maniera corretta e consapevole.

Con il passare del tempo le superfici in silver tendono a perdere brillantezza annerendo progressivamente e dando ai vostri suppellettili l’aspetto di sporco e vecchio: come si pulisce l’argento efficacemente? Per rimediare a tale inconveniente si suggeriscono diversi rimedi casalinghi di tipo pratico che consistono nell’uso di prodotti naturali. È possibile lucidare l’argento nel modo seguente: prediamo una pentola con dell’acqua calda ma non troppo bollente, una grossa ciotola che verrà ricoperta al suo interno con della carta stagnola. A questo punto si può versare dentro la ciotola del sale grosso e si procede con il posizionare gli oggetti sopra i grani di sale grosso e versando l’acqua che deve ricoprire interamente gli oggetti da lucidare. Dopo aver lasciato per qualche minuto l’argenteria all’interno di questa soluzione si può visivamente riscontare un miglioramento in caso di leggeri segni di usura, questo perché si ha una reazione elettrochimica che permette alle superfici in argento di riacquistare la brillantezza perduta nel tempo.

Come pulire argento: i prodotti casalinghi

Come si pulisce l'argento?

Quali sono i principali rimedi casalinghi? Un valido metodo di tipo ecologico da poter mettere in pratica per riuscire ad intervenire sull’ossidazione dell’argenteria consiste nel munirsi di un panno di stoffa asciutto su cui strizzare un po’ di dentifricio. Il quantitativo da utilizzare dipende dal numero degli oggetti da pulire e dalle loro dimensioni e basterà strofinare le parti che presentano segni di usura in maniera delicata ma allo stesso tempo decisa.

Questo stratagemma consente di lucidare l’argento  utilizzando prodotti facili da reperire e che sicuramente avete in casa, senza quindi dover acquistare prodotti che possono risultare anche tossici per la pelle causando reazioni quali dermatiti ed eczemi. Tra gli altri rimedi casalinghi indicati per la pulizia degli oggetti realizzati in questo metallo si suggerisce di impiegare una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio dove immergere gli oggetti da ripulire, dopo averli lasciati in ammollo per circa 5 minuti devono essere prelevati e strofinati con un panno di tessuto per rimuovere l’ossidazione dalla loro superficie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *