14 settimane di gravidanza: come procede la dolce attesa?

Sono passate 14 settimane dall’inizio della gravidanza: a che punto siamo? La quattordicesima settimana di gravidanzacoincide con l’inizio del secondo trimestre della gravidanza. Il bambino, a questo punto, si è completamente sviluppato e da questo momento continuerà a crescere sia in peso che lunghezza sino al tanto atteso momento del parto. Gli organi del bambino si sono completamente formati: il cuore batte ad un ritmo che è doppio rispetto a quello della mamma. Le braccia, invece, continuano il loro sviluppo e le dita del piccolo si muovono, stringendosi a pugno. Il bambino ha una lunghezza media di 8 centimetri e mezzo in questa fase e pesa circa 30 grammi. Durante questo periodo possono iniziare a sentirsi i primi movimenti. Più sviluppati, invece, appaiono i genitali esterni ed è proprio questa la fase in cui si comincia a capire il sesso del bambino. Il fegato, poi, comincia a produrre la bile e anche la milza espleta a pieno la sua funzione, producendo globuli rossi. 

quattordici settimane di gravidanza: cosa c'è da sapere
Coincide con le 14 settimane di gravidanza il periodo in cui le  future mamme si sentono meglio. Avete superato la gioia iniziale per l’arrivo della gravidanza, avete molta più energia e iniziate a prendere maggiore coscienza che presto nascerà il bebè
Ricordate che durante questa settimana dovrete controllare la pressione sanguigna, il peso, la misura dell’utero (la distanza sinfisi/fondo, sempre più sostituita dall’ecografia), controllare il battito cardiaco del bambino ed effettuare gli esami delle urine.

I cambiamenti durante la quattordicesima settimana di gravidanza

Siete alla 14esima settimana di gravidanza, l’inizio del secondo trimestre. Durante il secondo trimestre molti dei disturbi iniziali della gravidanza, come le nausee mattutine, scompariranno e comincerete a recuperare le forze e a sentirvi come prima di rimanere incinta.

Finalmente avrete l’aspetto di una donna incinta, si vedrà quindi un po’ di pancia perciò, se non lo avete già fatto, cominciate a comprare qualche vestito prémaman. L’aumento di peso nel corso del secondo trimestre è di circa 5 chili e mezzo di cui 900 grammi si possono attribuire al bambino che portate in grembo. La placenta, deputata all’alimentazione del piccolo, è formata completamente e produce gli ormoni necessari durante questo processo.

Per quel che riguarda la mamma, potrebbero ora venire alla luce problemi di stitichezza determinati dagli alti livelli di progesterone: esso provoca “impigrimento” dell’intestino e dall‘utero ingrossato che preme sempre sull’intestino. La soluzione più semplice consiste nel bere più acqua e di mangiare verdura e frutta ricche di fibra per facilitare il regolare svolgimento dell’importante funzione corporea che rischia di bloccarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *