Come lucidare l’acciaio: viva i metodi naturali

Con il tempo gli oggetti realizzati in acciaio sono soggetti ad un processo di opacizzazione, nonostante si tratti di un materiale molto resistente: è opportuno quindi averne la giusta cura per ripristinare la lucentezza originale e per lucidare l’acciaio in modo corretto si può far ricorso a dei rimedi casalinghi e non tossici.
Ci sono, infatti, diversi metodi incentrati sull’uso di prodotti naturali che vengono tramandati di generazione in generazione e che sono finalizzati ad ottenere un buon risultato. Cerchiamo di scoprire, quindi come procedere in maniera accurata ed efficace.

La sezione dedicata alla casa del nostro blog contiene tanti consigli utili per le pulizie: vi consigliamo di visitarla!

Consigli per lucidare acciaio

Consigli per lucidare l’acciaio: viva la semplicità

Prima di lucidare l’acciaio è bene lavare le superficie e gli oggetti con una semplice soluzione di acqua calda e detersivo per piatti. Dopo aver lavato gli oggetti e dopo averli asciugati con cura, si può passare alla fase di lucidatura. Tra i possibili prodotti naturali per la lucidatura di questo materiale si suggerisce di preparare una miscela composta da acqua, aceto e detersivo per piatti, oppure si può optare per una soluzione a base di acqua, soda e detersivo per piatti, ed imbevendo una spugnetta morbida si può provvedere a pulire la superficie degli oggetti da asciugare, successivamente, con un panno in microfibra. La lucidatura delle superfici in acciaio può essere eseguita anche con l’olio di oliva da versare su un panno pulito: basteranno poche gocce prima di procedere alla distribuzione su tutto l’oggetto, strofinando leggermente le superfici in acciaio, facendo attenzione a far sparire ogni residuo di unto o di olio in eccesso.
Tra gli altri suggerimenti utili per pulire e lucidare acciaio si suggerisce di usare l’aceto bianco diluito con dell’acqua tiepida: la soluzione va poi versata in un contenitore con spruzzino per versare il prodotto sulle posate, sulle pentole, sul lavello e sul piano cottura; si deve risciacquare con poca acqua ed infine passare un panno che non lasci residui. Anche il ricorso al succo di limone può rappresentare un espediente efficace nella fase di lucidatura adoperando una spugna per strofinare le superfici in acciaio, si deve anche in questo caso risciacquare bene ed asciugare infine con un panno. Un altro prodotto che può essere comunemente utilizzato per la lucidatura degli oggetti realizzati in questo materiale è il bicarbonato di sodio, da poter usare soprattutto per mantenere pulito e disinfettato il lavello in acciaio: si procede distribuendo il bicarbonato sulla superficie e con una spugna umida si rimuove, in seguito si può risciacquare con acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *