Il neonato non dorme: cause e rimedi, cosa fare?

Con l’arrivo di un figlio i ritmi sonno-veglia subiscono dei forti cambiamenti; sono infatti davvero pochi quei bambini che riescono a dormire tutta la notte facendo così risposare anche i neo-genitori.
Volete scoprire perché il vostro bimbo di notte preferisce tenere gli occhi spalancati? Oggi vi forniremo molte ragioni. Di seguito vedremo alcuni motivi che spiegano come mai il neonato non dorme.
Soprattutto se è il vostro piccolo è il primo figlio, difetterete sicuramente di esperienza. Quando il bambino non dorme, infatti, possono sorgere tanti interrogativi che non sempre si è in grado di gestire se è la prima volta. State tranquilli, però, perché ci siamo passati tutti!

Il neonato non dorme: quali sono le cause?

Cause per cui il bambino non dorme
Ecco di seguito sei motivi per cui il vostro bambino potrebbe non riuscire a dormire:
  • Ansia da separazione: il vostro piccolo ha paura, ecco il problema. Quando voi vi allontanate lui vive un vero e proprio momento d’ansia che non gli permette quindi di essere abbastanza sereno da dormire. Cosa potete fare in queste situazioni? La soluzione è facile: rimettetelo a dormire facendogli un massaggino alla schiena o canticchiandoli qualcosa di rilassante. Sentendo la vostra presenza e il vostro amore il piccolo si calmerà. Non dategli però vizi che saranno poi difficili da togliere e che potrebbero rendere le vostri notti ancor più tormentate.
  • Deve ancora sviluppare una routine: può essere che il vostro bimbo non si sia ancora abituato ai ritmi della vita. Creare una routine è importante, per questo vi consigliamo di coricare il vostro piccolo sempre alla stessa ora tutti i giorni.
  • Apnee notturne: se il neonato ha in corso un raffreddore, allora potrebbe avere le cosiddette “apnee notturne”, che bloccano per alcuni istanti il respiro. Solitamente i bambini che soffrono di apnee notturne russano fortemente e hanno un sonno parecchio agitato. Ovviamente la soluzione è caricarlo in macchina e portarlo dal pediatra.
  • Incubi: capita anche ai più piccoli di fare dei brutti sogni, in quel caso è allora opportuno tranquillizzare il bambino e rassicurarlo attraverso gesti e parole.
  • L’ambiente non è adatto: se il bambino non si trova in un ambiente rilassante, logicamente non riuscirà a riposarsi come si deve. La stanza da sonno deve essere buia, calda al punto giusto e soprattutto silenziosa. Il bambino deve indossare un pigiamino leggero che lasci traspirare.
  • Medicinali: alcune medicine possono provocare problemi di sonno. Se il neonato sta dunque assumendo medicinali e voi vi accorgete di improvvisi cambiamenti durante il momento della nanna, allora dovreste chiedere informazioni al vostro pediatra.
Questi sono i motivi più frequenti per cui un bambino potrebbe non riuscire a dormire. Voi avete riscontrato altri problemi? Fateceli riconoscere in un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *