Alcune piante contro l’inquinamento domestico

Non tutti sanno che l’aria delle nostre case può essere profondamente inquinata: formaldeide, azoto, gas random e monossido di carbonio possono inquinare l’aria e l’atmosfera presenti nei nostri appartamenti. Ebbene, oggi è possibile depurare l’aria delle nostre case grazie ad alcune piante speciali in grado di eliminare l’inquinamento.

Sono stati gli scienziati della NASA ad effettuare questa importante scoperta. Sono stati loro a scoprire che alcune piante presenti in natura sono in grado di ossigenare l’ambiente e, quindi, di depurare l’aria, di eliminare i cattivi odori e di sanificare l’intera atmosfera. Sono 50 le piante che combattono l’inquinamento domestico che abbiamo appena citato. Scopriamo insieme quali sono alcune di queste piante miracolose che possono contribuire alla nostra salute e al nostro benessere.

Piante che eliminano l’inquinamento

  • L’Areca (o Chrysalidocarpus lutescens) è una pianta originaria del Madagascar. Appartenente alla famiglia delle Brassicacee, l’Areca è una pianta d’appartamento molto suggestiva e simile ad una palma.
    Dalle foglie lunghe e dal colore brillante, questa pianta solitamente viene coltivata in vaso che deve essere posto in un luogo molto luminoso della casa.
    L’Areca mal sopporta i raggi diretti del sole che contribuirebbero anche a rovinarne le foglie e necessita di una temperatura che si aggira sui 25-30°C. E’ per tale motivo che questa pianta dovrà essere collocata in casa durante il periodo invernale mentre potrà essere collegata all’esterno durante il periodo estivo.
  • L’aloe vera è una pianta molto utilizzata in erboristica grazie alle sue proprietà curative. E’ molto semplice da coltivare: basterà porre il vaso in zone della casa ben illuminate dai raggi del sole.
    Le proprietà purificanti dell’aloe vera sono eccellenti e la pianta è ottima anche per preparare creme lenitive per la pelle.
  • La Sansevieria trifasciata laurentii (comunemente conosciuta con il nome di “lingua di suocera”) è una delle piante più efficaci e più adatte alla purificazione delle nostre case dall’inquinamento. La lingua di suocera, infatti, filtra le diverse sostanze contenute nell’atmosfera, in special modo la formaldeide che viene naturalmente sprigionata dall’uso di detergenti e detersivi per le pulizie domestiche. Si consiglia di posizionare la “lingua di suocera” in bagno: questa pianta, infatti, non ha bisogno di una eccessiva esposizione alla luce solare.
  • Il ficus Benjamin è una pianta molto duttile poiché può essere coltivata come cespuglio oppure come siepe o bonsai. Anche il Ficus Benjamin ha ottime proprietà purificanti: come la “lingua di suocera”, infatti, ha la capacità di filtrare sostanze come la formaldeide, il tricloroetilene e il benzene.
  • Il crisantemo. Questa straordinaria pianta non è solo in grado di produrre superbi fuori colorati ma è anche in grado di filtrare il benzene (presente normalmente nei detersivi e nelle vernici) dall’atmosfera delle nostre case. Il crisantemo dovrà essere posto in un luogo “baciato” dal sole: è la luce solare, infatti, che farà nascere i suoi colorati fiori.
  • La gerbera è una pianta particolarmente adatta ad eliminare l’inquinamento dalle nostre case. Rimuove, infatti, la trielina, una sostanza che è spesso presente nei capi di abbigliamento che siano stati sottoposti ad un lavaggio a secco. Se collocata in una camera da letto, è bene rimuovere la gerbera nelle ore del riposo.
  • Falangio (Chlorophytum comosum) Il Falangio è una di quelle piante che consentono di raggiungere il massimo risultato con il minimo sforzo. Consigliata a tutti coloro che non hanno il pollice verde, il Falancio è una pianta molto resistente che difficilmente è soggetta a patologie o malattie. Questa pianta ha solo bisogno di essere posizionata in un luogo particolarmente assolta e farà il suo dovere. Il Falangio filtra dall’atmosfera della nostra casa le seguenti sostanze: benzene, ossido di carbonio, formaldeide e xilene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *