Scarpe da trekking per uomo: come scegliere il tipo giusto

Chi ama camminare in montagna sa che le scarpe sono uno degli acquisti più importanti e da fare con oculatezza, poiché proteggere il piede e la caviglia è fondamentale. La scelta della scarpa non è legata soltanto al materiale di cui è fatta (invernale o no, tessuto più o meno resistente ecc) o all’altezza (scarponcini bassi o alti), ma anche al tipo di attività fisica che si ha intenzione di praticare. La calzatura può essere adeguata per il trekking, ma non per il running in montagna o per le arrampicate e le escursioni su sentieri impervi. Insomma, ogni sport ha la sua scarpa: in questo articolo ci occupiamo della scelta delle scarpe da trekking da uomo. Ne esistono variate tipologie? Come sceglierle?

Scegliere le scarpe da trekking

Ribadiamo l’importanza di scegliere la calzatura adatta all’attività che ci si appresta a svolgere: camminare in maniera errata può causare problemi posturali e alle articolazioni, quindi vi consigliamo di non acquistare prodotti scadenti. Le imprese produttrici offrono una gamma molto ampia di modelli tra cui scegliere, che si diversificano per qualità, materiale, prezzo e caratteristiche generali. La grande varietà presente sul mercato può indurre ad acquistare un prodotto che non corrisponde alle proprie esigenze. Onde evitare di commettere errori si consiglia di chiedere supporto al commesso del negozio, ma anche di effettuare l’acquisto con le idee chiare su ciò che davvero serve, in primis valutando anche il proprio grado di allenamento, l’età ed eventuali traumi passati: avere le articolazioni compromesse o deboli per un motivo o per un altro può richiedere di comprare uno scarponcino più robusto di quello che verrebbe consigliato a un altro soggetto.

Tipi di scarpe da trekking uomo

Guida alla scelta delle migliori scarpe da trekkingPassiamo ora ad analizzare le varie tipologie di scarpe da trekking per uomo. Escursioni più semplici e brevi possono richiedere l’uso di una scarpa da montagna bassa del tipo trail runnig: si tratta di prodotti in materiale leggero che permettono una camminata comoda e che causano poca sudorazione del piede, così da non comportare vesciche. Questa scarpa rispetto allo scarponcino tradizionale ha una durata minore e lascia libera la caviglia, con il rischio di poter prendere qualche storta o distorsione: se le si adoperano bisogna prestare attenzione. Un materiale che va adoperato con cautela è il Gore-Tex, poiché non facilita la traspirazione della pelle e quindi si rischia di dover camminare con i piedi bagnati per un’intera giornata. Oltre alla scarpa bassa troviamo lo scarpone alto, che è idoneo a percorrere sentieri difficili e poco battuti che prevedono tratti in discesa coperti di ghiaia o neve. Tuttavia per chi ha problemi alle caviglie o deve camminare per molto tempo (anche per qualche giorno) è consigliato lo scarpone classico da montagna, anche se i sentieri fossero semplici: ciò per una maggiore tutela. Esiste poi un compromesso tra queste due alternative: si tratta dello scarponcino Mid leggero, ossia una calzatura che sostiene il piede senza avere il peso dello scarpone classico appena nominato.

La prova delle scarpe da trekking

Una volta compreso cosa risponde alle proprie esigenze bisogna provare il prodotto: la scarpa va provata e deve risultare confortevole. Il piede deve rimanere disteso e senza costrizioni. Per sapere se la scarpa in questione vi calza a pennello è caldamente consigliato provarla con il calzino che userete per le vostre escursioni, così da evitare brutte sorprese proprio durante la passeggiata in montagna. Cercate di non badare eccessivamente al risparmio: acquistare una calzatura che costa meno di altre ma di un materiale scadente può causare problemi alla persona che le indossa. Se questo non accade il rischio è che lo scarponcino si usuri in fretta e che voi dobbiate tornare a comprarne un altro paio, spendendo di più e prima del previsto. Ragionate sia sulle vostre esigenze che sul prezzo per cui vale la pena spendere, così da godervi le escursioni in tutta tranquillità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *