Buscopan in Gravidanza: Fa Male al Bambino?

Buscopan in gravidanza: per quanto tempo si può prendere? Fa male alla salute del feto?  In gravidanza specialmente, bisogna fare molta attenzione ai farmaci che si assumono.

Anche un farmaco comune e molto utilizzato, se preso senza le dovute cautele e soprattutto senza la consultazione del medico, può provocare dei danni al bambino.

Bisogna fare attenzione soprattutto a quei farmaci che non hanno bisogno di ricetta medica, ma che si trovano facilmente sul banco di ogni farmacia.

Si pensa spesso che i medicinali da banco siano infatti innocui: questo non è del tutto vero, in particolare se si sta affrontando un momento particolare della vita come quello della gravidanza.

In questa breve guida parleremo del Buscopan assunto in gravidanza. Si tratta di un farmaco molto comune, ma per questo non meno rischioso.

Parleremo dunque del Buscopan: a cosa serve, se si può utilizzare durante la gravidanza e quali effetti collaterali potrebbe avere.

>> Buscopan è in Offerta al 25% di Sconto: Approfitta Subito! <<

A cosa serve il Buscopan?

Il Buscopan è un farmaco da banco, venduto quindi senza bisogno della ricetta medica, che viene utilizzato per alleviare i dolori allo stomaco, al tratto genitale e urinario, e per i dolori dovuti a coliche renali.

Questo medicinale è famoso e utilizzato soprattutto per i dolori mestruali delle donne ed è disponibile in compresse, in supposte e in soluzione iniettabile (punture).

Per le donne in stato di gravidanza, il Buscopan può alleviare i dolori delle contrazioni precoci: stiamo parlando quindi di un utilizzo del Buscopan nella fase finale della gravidanza. Infatti, questo farmaco potrebbe creare dei problemi se assunto nei primi mesi di gravidanza.

Dato che il Buscopan interagisce direttamente con l’utero, per i medici potrebbe essere un rischio assumerlo durante i primi mesi di gestazione.

Può essere comunque utilizzato, nei casi più gravi di forte dolore, ma sempre sotto l’attenzione e il controllo del medico.

Ricordiamo che bisogna comunque consultare il medico, nel caso in cui voleste utilizzare il Buscopan in gravidanza. Questo vale per tutto il periodo di gestazione.

Il dosaggio del Buscopan: compresse e supposte

Generalmente Buscopan si utilizza in compresse, nei casi più gravi che hanno bisogno di un’efficacia rapida, può essere assunto per soluzione iniettabile.

Per quanto riguarda le compresse, di solito vengono assunte fino a tre pasticche al giorno. Nel momento in cui i dolori scompaiono, è bene interrompere l’assunzione del Buscopan.

Il Buscopan è un medicinale che ha un effetto piuttosto prolungato, fino a 12 ore dall’assunzione.

Per le gestanti, se sono in corso delle contrazioni precoci, il medico può consigliare di assumere il farmaco con due compresse al giorno (una pasticca ogni dodici ore).

Per quanto riguarda Buscopan supposte in gravidanza, il dosaggio è in genere lo stesso delle compresse: fino ad un massimo di tre al giorno, mentre le compresse Buscopan possono essere assunte anche prima dei pasti, con un po’ d’acqua.

Effetti collaterali

In gravidanza bisogna assumere con cautela qualsiasi tipo di farmaco, anche nel caso del Buscopan. La maggior parte dei foglietti illustrativi dei farmaci consigliano particolare attenzione e cautela per le gestanti.

Al momento non ci sarebbero degli effetti collaterali specifici che colpiscono le donne che assumono questo farmaco durante la gravidanza; quindi la gravidanza in sé non provoca degli effetti collaterali con l’assunzione del Buscopan.

Tuttavia, ma questo vale per chiunque, potrebbe avere delle conseguenze se assunto contemporaneamente ad altri medicinali o se il paziente ha una malattia che potrebbe entrare in conflitto con il Buscopan.

Riportiamo quindi, in linea generale, i casi in cui il Buscopan potrebbe dare dei problemi:

  • Se siete allergici al farmaco (questo potrete scoprirlo solo dopo l’assunzione);
  • Se soffrite di glaucoma acuto (è un aumento della pressione interna dell’occhio; questa patologia può avere gravi conseguenze alla vista);
  • Se soffrite di malattie gastrointestinali come la stenosi pilorica;
  • Se avete infiammazioni perenni dell’intestino come la colite ulcerosa;
  • Se avete un’infiammazione all’esofago.

Tra gli effetti collaterali più semplici e comuni che l’assunzione del Buscopan può portare, ci sono i seguenti: pelle e bocca secche, sfogo cutaneo con prurito e sonnolenza.

Come per tutti i farmaci, vale anche per il Buscopan la regola di non assumerlo insieme ad alcool, in quanto l’alcool potrebbe aumentare gli effetti collaterali e il funzionamento del medicinale stesso.

L’allattamento e il Buscopan

Se durante la gravidanza non sembrano esserci degli effetti collaterali specifici con l’assunzione del Buscopan, anche se è sempre bene prendere in considerazione la possibilità di piccoli problemi o di rischi, specie nei primi mesi di gestazione, con l’allattamento le cose sono diverse.

Niente di particolarmente allarmante, tuttavia si è dimostrato come alcuni farmaci tra cui il Buscopan siano responsabili della diminuzione della produzione del latte materno.

Se quindi voi mamme non volete avere questo effetto collaterale, è bene non assumere il farmaco.

È importante ricordare che, almeno fino ad ora, l’utilizzo del Buscopan non ha portato a dei problemi né alle mamme né ai lattanti.

Conclusioni: Buscopan in gravidanza, contrazioni e allattamento

In questa breve guida abbiamo parlato dell’utilizzo del Buscopan: si può prendere in gravidanza?

Il Buscopan è un medicinale molto comune; viene utilizzato in particolare dalle donne per alleviare i dolori mestruali. Questo farmaco è da banco, si può quindi trovare in qualsiasi farmacia e acquistare senza esibire alcuna ricetta medica.

Tuttavia, proprio per la sua facilità di acquisto, deve essere utilizzato con cautela, in particolare per le donne in gravidanza.

Le donne in stato interessante infatti, devono fare attenzione quando assumono qualsiasi tipo di farmaco, per via del periodo delicato della gestazione.

Le donne incinte utilizzano il Buscopan soprattutto per alleviare i dolori delle contrazioni precoci: ad oggi, non si riscontrano degli effetti collaterali specifici dovuti all’assunzione del Buscopan durante la gravidanza.

>> Buscopan è in Offerta al 25% di Sconto: Approfitta Subito! <<

Tuttavia, è bene sempre consultare il medico se volete utilizzare questo farmaco, in quanto il Buscopan, interagendo direttamente con l’utero, potrebbe creare dei problemi durante i primi mesi di gravidanza.

Nell’allattamento invece, i ricercatori hanno dimostrato che i farmaci tipo il Buscopan possono causare una riduzione della produzione del latte materno.

Se dunque non volete avere questo effetto collaterale, è meglio non assumere il farmaco durante l’allattamento.

Bisogna comunque precisare che non sono stati riscontrati degli effetti negativi, nell’assunzione del Buscopan durante la fase di allattamento, né per la mamma né per il bambino.

In conclusione, il Buscopan, come qualsiasi altro medicinale, deve essere assunto dopo la consultazione del medico, specialmente per le donne in stato di gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *