Il Bicarbonato di Sodio Aiuta a Digerire?

Bicarbonato di sodio: le sue proprietà sono innumerevoli. Tale sostanza bianca serve per togliere la muffa, assorbire i cattivi odori dal frigorifero e dal forno, oltre che dalla lettiera degli animali, serve come sostituto dell’ammorbidente e funziona anche come digestivo.

Se infatti avete partecipato ad una cena o un pranzo fuori casa e vi siete abbuffati, e la conseguenza di ciò è stata un forte bruciore allo stomaco e un senso di pesantezza che sembra volere non svanire, come comportarsi?

Niente panico, il bicarbonato può essere un ottimo allegato per digerire. Capita spesso infatti di non sentirsi bene, quando si è mangiato troppo, oppure quando un alimento troppo pesante non è stato digerito bene.

In commercio ci sono molti digestivi che aiutano ad eliminare il senso di sazietà e di pesantezza allo stomaco; per chi non volesse utilizzare questi digestivi, che restano comunque dei farmaci, è possibile trovare sollievo con una soluzione casalinga: il bicarbonato di sodio (o semplicemente bicarbonato).

Questa sostanza viene molto spesso utilizzata proprio per risolvere i problemi di digestione. Ma è davvero sicuro utilizzarla? Quali sono i rischi che potrebbero derivare da un uso eccessivo di questa sostanza?

In questa breve guida indicheremo quale e quanto uso si deve fare del bicarbonato di sodio per digerire e quali potrebbero essere gli effetti collaterali dovuti all’assunzione di questa sostanza.

Daremo inoltre una piccola ricetta per preparare un digestivo a base di bicarbonato di sodio. Dunque continuate a leggere!

Cos’è il bicarbonato di sodio?

Il bicarbonato è un sale di sodio, visivamente quindi ha l’aspetto di una polvere cristallina bianca. Quando percepiamo un senso di pesantezza e di bruciore allo stomaco, questo è dovuto alla presenza eccessiva degli acidi gastrici.

Il bicarbonato riesce a contrastare gli acidi gastrici in eccesso e a eliminare il senso di bruciore allo stomaco.

Questa sostanza non viene utilizzata solamente per scopi digestivi, ma anche nei dentifrici (per la sua azione sbiancante), per i saponi dell’igiene personale; viene spesso usata anche per il lavaggio dei vestiti. Viene anche impiegata per favorire la lievitazione dei dolci, in aggiunta al lievito tradizionale.

È importante sapere che il bicarbonato è già presente all’interno del nostro corpo, ma nel pancreas e non nello stomaco.

Quindi la sua assunzione per scopi digestivi deve essere limitata, in quanto si tratta di immettere nello stomaco una sostanza estranea.

Bicarbonato e limone per digerire: la ricetta del digestivo

Avete deciso di utilizzare il bicarbonato per alleviare i sintomi di una cattiva digestione: ma come si utilizza questa sostanza?

Il bicarbonato deve essere sempre assunto sciolto in acqua e in piccole quantità, non solo perché una quantità eccessiva fa male al corpo, ma anche per via della sua poca capacità di sciogliersi in acqua: il bicarbonato infatti è un sale poco solubile in acqua.

Preparare un digestivo a base di bicarbonato è estremamente semplice e molto veloce. Per digerire con l’utilizzo del bicarbonato occorre munirsi di tre ingredienti principali, al fine di preparare il digestivo: un limone possibilmente non trattato, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e dell’acqua naturale.

Versate dell’acqua a temperatura ambiente in un bicchiere, aggiungete il succo di limone (di più o di meno, a seconda che preferiate il digestivo più o meno aspro), e per finire il cucchiaino di bicarbonato.

Mescolate bene tutti gli ingredienti e bevete subito il digestivo, per evitare che l’effetto del bicarbonato svanisca. In pochi minuti avrete il vostro digestivo, tuttavia l’utilizzo del bicarbonato non deve diventare un’abitudine.

Quando assumere questa bevanda miracolosa? Non bisogna prendere il bicarbonato subito dopo un pranzo o una cena indigesti, ma aspettare almeno un’ora dalla loro conclusione. Una cattiva digestione infatti, comincia a manifestare i suoi effetti (bruciore allo stomaco e senso di pesantezza), dopo più di un’ora dalla fine del pasto.

Se invece cominciate a sentire questi effetti subito dopo aver mangiato, c’è un problema diverso che il bicarbonato di sodio da solo non potrebbe risolvere.

Conseguenze di un eccessivo uso del bicarbonato

Il bicarbonato di sodio, se assunto in poche quantità e saltuariamente, non dovrebbe provocare delle conseguenze spiacevoli. Il problema sorge quando si abusa di questo sale di sodio. In particolare, potrebbe essere un problema l’uso eccessivo del bicarbonato, in quanto provocherebbe:

  • Aumento della pressione arteriosa; specialmente chi soffre di pressione alta non deve abusare del bicarbonato, in quanto contiene il sodio, e questo deve essere assunto in quantità molto limitata dalle persone che soffrono di pressione alta;
  • Aumento della tendenza a trattenere liquidi nell’organismo, con conseguente ritenzione idrica (il cui effetto più vistoso è l’edema, rigonfiamento dovuto all’accumulo di liquidi);
  • Diminuzione della produzione di acido lattico.

Se il bicarbonato viene assunto in piccole dosi e una volta ogni tanto, questi problemi non si verificano. È bene anche notare che, se i problemi di digestione sono frequenti e di grande intensità, il bicarbonato da solo non riuscirebbe a risolvere la situazione.

In questo caso infatti, c’è una vera e propria patologia che dovrebbe essere posta sotto l’attenzione e il giudizio del medico di riferimento.

Conclusioni

In questa breve guida abbiamo parlato del bicarbonato di sodio e del suo utilizzo, allo scopo di digerire un pasto o un alimento troppo pesanti.

SI tratta infatti un rimedio casalingo, molto semplice e veloce, per ridurre e eliminare il senso di bruciore e di pesantezza, dovuto all’eccessiva quantità di acidi gastrici nello stomaco.

Il bicarbonato riesce a combattere e ridurre la quantità di acidi gastrici, donando finalmente sollievo a chi ha avuto una cattiva digestione: tuttavia il suo utilizzo deve essere limitato, sia per quanto riguarda la quantità, sia per quanto riguarda la frequenza.

Per preparare un digestivo a base di questa sostanza occorre semplicemente prendere un bicchiere di acqua naturale, versare del succo di limone e alla fine un cucchiaino di bicarbonato. A questo punto bisogna girare bene tutto il composto e bere subito, in modo da avere un migliore e più efficace effetto benefico.

Nel caso in cui si dovesse abusare del bicarbonato per rimedi digestivi, le conseguenze possono essere molto spiacevoli: tra le conseguenze che si possono verificare infatti, ci sono l’aumento della pressione arteriosa, l’aumento della ritenzione idrica e la diminuzione della produzione di acido lattico.

Un utilizzo ridotto e sporadico del bicarbonato di sodio è consigliato a tutti.

Se i problemi di digestione dovessero ripetersi frequentemente e con un’alta intensità, è bene contattare il medico: in questo caso infatti, la cattiva digestione potrebbe dipendere da una patologia; il bicarbonato non potrebbe essere utile in questa situazione.

In conclusione, il bicarbonato può aiutare, certo non nei casi gravi, a condizione che sia utilizzato in piccole quantità e sporadicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *