Allattare al seno: cosa mangiare?

Pronte per allattare al seno? L’allattamento al seno è un gesto naturale ed istintivo che le donne avvertono subito dopo il parto. Il riflesso della suzione nel bambino viene acquisito non appena il piccolo mette piede fuori dal pancione materno, anche se ci sono alcuni neonati che faticano a capire come fare per succhiare. Per la neo-mamma allattare al seno può essere veramente una scoperta, un gesto che crea un legame indissolubile con il bambino, ma che per molte può diventare un serio problema per una serie di fastidi di cui può soffrire. La prima cosa che le mamme si domandano è: cosa bisogna mangiare in allattamento? Ovviamente, in questi casi la domanda è più che lecita in quanto dai nutrienti che si assumeranno con l’alimentazione dipende la qualità del latte materno prodotto. Infatti, in questa fase, è consigliata una dieta salubre e variegata che in realtà avreste dovuto seguire già durante il periodo della gestazione. Per sapere con precisione cosa mangiare durante l’allattamento è necessario avere piena consapevolezza degli alimenti che ingeriamo, imparando a conoscere quelli che fanno bene e quelli che fanno male. L’alimentazione della donna durante l’allattamento deve rispecchiare lo stesso regime alimentare adottato durante la stessa gravidanza aumentando leggermente la quota di acqua e di sali minerali. Diverse ricerche mostrano che il latte è come una “spugna” ovvero riesce a prendere il sapore degli alimenti che mangia la mamma. Tuttavia, è necessario assumere alimenti completi per formare un latte materno che sia completo. Per questa ragione si suggerisce di seguire un piano alimentare incentrato essenzialmente sul regolare apporto di verdura e frutta, non devono poi mancare buone dosi di cereali integrali, legumi, carne, pesce, pane, pasta, uova, latticini magri. L’apporto calorico giornaliero delle donne durante il periodo dell’allattamento deve prevedere un leggero incremento di calorie (pari a circa 500 calorie in più al giorno) per garantire un allattamento sufficiente al neonato che a sua volta può ricevere dal latte materno circa mille calorie giornaliere.   

 

Mangiare bene quando si allatta al seno fa bene alla mamma e al bambino

Un’ alimentazione bilanciata e nutriente è alla base di un buon allattamento al seno ed assume un ruolo importante non solo per la mamma ma anche per il bambino che deve nutrirsi con un latte materno di buona qualità. Durante l’allattamento al seno bisogna mangiare in maniera salutare affinché non vengano a mancare le vitamine ed i minerali essenziali sia per la donna che per il bambino.

Quali alimenti mangiare durante l'allattamento al senoLeggi anche: Allattamento e mestruazioni: cosa bisogna sapere

Tra le vitamine che spesso tendono ad essere carenti durante l’allattamento si registrano spesso deficit relativi a quelle del gruppo B, per cui si deve provvedere a soddisfare un regolare apporto di vitamina B 9 (acido folico), di vitamina B 6 (piridossina) e di vitamina A; è necessario mangiare ortaggi, verdure, frutta, pesce e carne. Talvolta anche i livelli di zinco e di calcio risultano in calo, in caso di mancanza di zinco nelle donne che allattano esso può essere integrato attraverso l’alimentazione in maniera naturale con il consumo di alimenti quali: uova, carne, farina integrale ed avena; in caso di livelli bassi di calcio è bene consumare principalmente: latte, latticini, verdure crude, mandorle e nocciole ed aiutarsi con un’acqua debolmente calcica. I legumi andrebbero consumati con moderazione soprattutto se il bambino soffre di coliche gassose. Inoltre è opportuno per le donne incrementare il consumo d’acqua quotidiano che dovranno regolarmente bere almeno 2 litri di acqua al giorno oppure prepararsi delle tisane o del brodo vegetale. Attenzione alle bevande gasate e troppo zuccherine come succhi di frutta, in quanto possono aumentare i fenomeni di diarrea fermentativa. In allattamento vi è la necessità di dissetarsi maggiormente in quanto un’alta concentrazione di acqua viene impiegata per la produzione di latte. Inoltre, bisogna fare attenzione ai farmaci che si assumo in allattamento e consultare il vostro medico per qualsiasi dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *