Mal di denti in gravidanza: rimedi naturali e farmaci

Soffrire di mal di denti in gravidanza, come in qualunque altra fase della vita, può essere davvero fastidioso e debilitante. In genere, il dolore deriva da un problema che può riguardare la presenza di un ascesso, una carie profonda, il colletto dentale scoperto che provoca sensibilità, irritazione gengivale o piccoli frammenti di cibo che rimane tra i denti e che può scatenare un’infiammazione. Sicuramente uno dei problemi principali per una donna in gravidanza che soffre di questo disturbo è quello di non poter usare i farmaciche normalmente si assumono per alleviare il dolore (analgesici) in quanto la maggior parte è dannosa per il feto. 
Un altro problema è legato al fatto che durante la gestazione vengono “impoverite” le riserve di calcio della mamma per formare lo scheletro del bambino. Di conseguenza, i denti si impoveriscono di calcio (che andrebbe reintegrato con integratori a base di calcio e vitamina D), diventano più fragili e facilmente si cariano.  Cosa fare in se si soffre di mal di denti in gravidanza? Poiché, come detto precedentemente, sono ben pochi i farmaci che possiamo usare alleviare il dolore, in questi casi i rimedi naturali possono darci una mano considerevole. L’unico farmaco che si può assumere con una certa tranquillità è il paracetamolo (Tachipirina®), in quanto non è tossico per il bambino, anzi risulta potenzialmente più tossico negli individui adulti. Perché? I bambini, già allo stadio fetale, presentano una concentrazione maggiore di enzimi impegnati nella detossificazione dei farmaci utilizzando le reazioni di solforazione, cosa che diminuisce andando avanti con l’età. Per quanto riguarda gli antibiotici, sarà meglio consultare il parere di un medico.

Rimedi Naturali per combattere il mal di denti in gravidanza

Rimedi naturali per il mal di denti in gravidanza
In questi casi i rimedi naturalipossono venire in nostro aiuto se combinati a regole di igiene orale da seguire quotidianamente. Per prima cosa bisogna spazzolare i denti 3 volte al giorno utilizzando uno spazzolino dalle setole morbide perché in questo modo non andiamo ad intaccare lo strato esterno di smalto dentale che protegge il nervo sottostante. Utilizziamo dei dentifrici non aggressivi, ma rechiamoci in farmacia per acquistare un dentifricio per denti sensibili e anche se non soffriamo di sensibilità dentale iniziamo a fare prevenzione. È buona norma utilizzare il filo interdentale per rimuovere eventuali residui di cibo che non sono stati eliminati con l’uso dello spazzolino. Utilizzate un collutorio con una bassa percentuale di alcool e sceglietene uno delicato per le vostre gengive. Attenzione ai collutori a base di clorexidina (la maggior parte la contengono) perché il suo uso frequente tende a macchiare i denti. 
Consigliamo, inoltre, di effettuare un trattamento di fluorizzazione locale (e non sistemica) in maniera tale da mineralizzare lo smalto ed evitare di incorrere in problemi di sensibilità e formazione di carie. Oltre, a queste regole di igiene orale che andrebbero messe in pratica tutti i giorni, vediamo insieme quali sono i migliori rimedi naturali per combattere il mal di denti e trovare immediatamente sollievo. 
Uno dei rimedi antichissimi consiste nell’uso dei chiodi di garofano; basti pensare che questo è stato il primo anestetico utilizzato dai dentisti prima dell’avvento degli anestetici di sintesi. In commercio esistono delle formulazioni apposite con una microcannula che consentono di instillare il prodotto contenuto in fialetta direttamente all’interno della cavità dentale. Troverete immediatamente sollievo perché l’eugenolo, che rappresenta l’80% dell’olio essenziale dei chiodi di garofano, ha spiccate proprietà anestetiche ed antisettiche. Se avete un ascesso dentale potete utilizzare delle foglie di lattuga bollite per portare a suppurazione il pus che eventualmente si è formato. Ciò è dovuto alle proprietà calmanti ed emollienti della lattuga che consentono al pus di giungere in superficie ed essere eliminato. 
Per l’infiammazione gengivale può essere utile un gel a base di aloe vera dall’azione antifiammatoria e lenitiva o in alternativa delle foglie di salvia strofinate leggermente sulle gengive. Queste sono, ovviamente, tutte soluzioni per tamponare il problema ma il nostro consiglio è quello di recarsi da un dentista che valuterà approfonditamente il caso. La cosa importante è quella di evitare problemi al feto evitando di assumere farmaci che non sono stati espressamente prescritti da un medico. 
Vai già via? Leggi la nostra sezione dedicata alla gravidanza: i consigli di un’esperta ti aiuteranno a superare tutte le difficoltà dei nove mesi che dovranno trascorrere prima che diventerai mamma!

1 commento

  1. Io più che mal di denti sto avendo problemi con le gengive che sanguinano ogni volta che mi lavo i denti per via della gravidanza, presa da disperazione ho deciso di andare dal dott. Fabio Cozzolino, il mio dentista, per farmi dare qualche consiglio e lui mi ha spiegato che in realtà durante la gravidanza sarebbe opportuno fare almeno una visita di controllo ogni trimestre perchè si rischia di non lavare i denti come si deve e di peggiorare la situazione. Mi ha parlato anche del rischio che si corre con la parodontite, io all’idea di perdere un dente e sostituirlo con un impianto dentale sono rimasta pietrificata. Voi come vi state comportando? Io ho deciso di farmi seguire dal dentista, si fanno tanti controlli dal ginecologo e poi nessuno ci mette in guardia da altri pericoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *