3 modi naturali per pulire il piatto doccia più un trucco ecologico e definitivo contro le macchie

‘Oh No! Un’altra macchia sul piatto doccia’.  No, le macchie non sono mai belle da vedere. Questo vale per i divani, per le tende, per i cuscini, le lenzuola. E’ così anche per i piatti doccia. Qui leggerai 3 modi per eliminare le temute macchie sul piatto doccia in ceramica. Poi scoprirai un trucco definitivo.

1 – Aceto e limone

Aceto bianco o succo di limone hanno proprietà acide e possono aiutarci soprattutto per eliminare le macchie di calcare. Prendi una bacinella di acqua e aggiungi in egual misura succo di limone e aceto. Spremi i limoni in un bicchiere per poter facilmente quantificare anche la quantità dell’aceto che, che come detto, deve essere in egual misura. Poi aggiungi alla soluzione detergente un po’ di sale da cucina e alcune gocce di detersivo liquido per piatti. Utilizzando la parte abrasiva di una spugna puoi procedere alla pulizia del piatto doccia. Dove ci sono le macchie sfrega energicamente. Lascia agire il composto per mezz’ora circa e risciacqua con acqua tiepida. L’aceto è in generale utile per far splendere la nostra casa e ne abbiamo parlato in un articolo dedicato alle pulizie domestiche.

2 – Pietra pomice

Se tuo marito lascia un barattolo di schiuma da barba sul piatto doccia può costarli davvero caro. La macchia di ruggine è troppo antiestetica. Prima di chiedergli i danni proviamo con la pietra pomice. Immergila in acqua fredda e usala come una spazzola, sfregando delicatamente la superficie della vasca con un movimento circolare. La natura abrasiva delle pietre pomice contribuisce a eliminare la ruggine facilmente, senza danneggiare la ceramica. Attenzione, ricordate che questa soluzione non va bene per piatti doccia in in acrilico o smaltate, in quanto potrebbe rovinare e graffiare la superficie.

3 – Crema di tartaro

Un composto più aggressivo, ma non tossico, per eliminare le macchie più ostinate è formato da crema di tartaro e perossido di idrogeno (acqua ossigenata). Riempi una piccola ciotola con crema di tartaro e aggiungi qualche goccia di acqua ossigenata. Amalgama per bene il composto e continua ad aggiungere poche gocce alla volta di acqua ossigenata, fino ad ottenere un impasto denso. Applica la pasta sulle macchia e lascia riposare per un paio d’ore, quindi strofina energicamente con una spugnetta abrasiva e risciacqua abbondantemente. Il trucco ecologico definitivo. Basta fare i piccoli chimici. Il trucco definitivo è la sostituzione del piatto doccia. No, non ti abbiamo svelato il segreto di Pulcinella. Probabilmente quando hai arredato il bagno non era ancora disponibile in commercio una ceramica che ha innovato il mercato.

Pluston è un piatto doccia in ceramica realizzato con caratteristiche uniche e peculiari sul mercato. E’ privo di porosità e qualsiasi agente macchiante si deposita sulla superficie senza penetrare negli strati interni della ceramica, permettendone quindi la rimozione con solo acqua.  Ad oggi nessun prodotto del settore riesce ad eguagliarlo. Questo piatto doccia è stato realizzato dopo anni di sperimentazioni e di test, fino a diventare oggi il simbolo di un nuovo modo di intendere e lavorare la ceramica. Il piatto doccia viene realizzato a partire dalla fusione di materie prime naturali ad una temperatura particolarmente elevata, 1.250 gradi. Il prodotto risulta essere interamente ecologico e dunque riciclabile.

Ricapitoliamo

L’obiettivo di questo articolo era di spiegarti 3 modi naturali per pulire il piatto doccia. Abbiamo parlato di composti con limone e aceto, crema di tartaro e l’utilizzo della pietra pomice. Se hai iniziato a leggere e sei arrivata fin qui significa che l’articolo per te è stato interessante. Probabilmente il trucco definitivo ti ha un po’ sorpresa perché cambiare il piatto doccia non è un attimo.  Siamo però convinti che sia un’informazione che può tornarti utile perché prima o poi arrivare il momenti di ristrutturare casa e rifare il bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *