Sciatica in gravidanza, cosa fare: rimedi ed esercizi

Il nervo sciatico, detto anche ischiatico, è il nervo più lungo del nostro corpo: parte dal midollo spinale e scende fino alla parte posteriore delle nostre gambe. La sciatica altro non è che l’infiammazione di questo nervo, che, tra i sintomi più evidenti, provoca un dolore che si propaga per tutta la schiena fino a natiche e gambe. Il dolore al nervo sciatico in gravidanza può essere anche molto intenso, arrivando addirittura fino al piede; spesso si caratterizza come una sorta di puntura nella zona lombare con la conseguente sensazione di debolezza in tutta la gamba, quasi fosse addormentata.  Il dolore aumenta quando si tossisce o starnutisce e anche quando si sta seduti per molto tempo. Se durante la gravidanza avete problemi di sciatica, è bene che acquisiate le giuste informazioni sul tema. Solitamente l’infiammazione del nervo sciatico non è un disturbo a sé stante ma la conseguenza di un altro problema che incide sul nervo stesso, come ad esempio un’ernia del disco.

Quanto tempo occorre affinché la sciatica in gravidanza passi? Il malessere si risolve nel giro di qualche settimana: tra le 4 e le 8 settimane per la precisione secondo gli esperti, anche se ovviamente i tempi cambiano in base alle circostanze ed alle persone che sono affette dal fastidio. Per combattere l’infiammazione del nervo sciatico ci sono vari rimedi: si va dai classici esercizi, da svolgere sotto il costante monitoraggio di un professionista del settore, fino all’assunzione, con moderazione, di farmaci. Cerchiamo di capire insieme qualcosa in più nei prossimi paragrafi.

Sciatica in gravidanza: cause e sintomi

Tra le cause principali di una infiammazione del nervo sciatico vi è la compressione del nervo nella zona lombare della colonna vertebrale, spesso per un’ernia del disco. I dischi, che contribuiscono a formare la nostra colonna vertebrale, sono delle intercapedini cartilaginee che separano le vertebre appunto, mantenendo flessibile la colonna e agendo da cuscinetto durante i movimenti. Con il passare del tempo questi dischi si deteriorano, perdono idratazione e diventano molto fragili. Il rivestimento  esterno del disco può sviluppare delle lesioni, permettendo la fuoriuscita dell’ernia, ossia la sostanza gelatinosa che si trova al centro del disco stesso. Disco ed ernia iniziano a questo punto a premere contro la radice del nervo sciatico provocando i fastidi e i dolori che abbiamo visto poc’anzi. Se il disco che presenta la lesione si trova nella zona bassa della schiena  è possibile riscontrare, oltre al generale dolore, anche un intorpidimento di gamba e piede.

Potrebbe interessare: Mal di schiena in gravidanza

Un’altra causa di pressione del nervo può essere molto meno negativa: la gravidanza.  Proprio perché il nervo è molto sensibile alla pressione, l’aumento di peso corporeo  e l’incremento di volume e peso dell’utero durante la gestazione, possono infiammare il nervo. E’, di fatto, molto comune questo fastidio nelle donne incinte. Una seconda causa legata sempre alla gravidanza può essere la tempesta ormonale della donna. Molto frequentemente, infatti, il dolore compare già dalle prime settimane, quando evidentemente l’utero non ha ancora aumentato il volume e il peso corporeo è obiettivamente stabile; non vi è quindi nessuna pressione sul nervo. Ciò si spiega perché durante la gravidanza il corpo femminile rilascia relaxina, che permette alle pelvi di aprirsi per la fuoriuscita del bimbo durante il parto. E’ proprio questo ormone che allenta la pressione dei nervi, infiammandoli.

Rimedi per combattere la sciatica

Sciatica in gravidanza: rimedi farmacologici e naturali

Solitamente la sciatica scompare nel giro di qualche settimana; se proprio il dolore è insopportabile è utile porre rimedio con alcuni medicinali, ad esempio antinfiammatori combinati con un miorilassante. Nelle fasi acute potrebbero essere prescritti anche narcotici.

In molti casi la sciatica pare risponda bene anche ai famosi rimedi della nonna, soprattutto se si è in gravidanza, quando i medicinali sono banditi, è utile fare ricorso a questi rimedi fai da te per alleviare i fastidi e il dolore. Vediamone alcuni.

Innanzitutto il riposo prolungato può peggiorare la situazione: uno o due giorni di riposo sono utili ad alleviare il dolore; successivamente è consigliato riprendere le normali attività per non peggiorare i sintomi. Durante la gravidanza è importante imparare la respirazione diaframmatica, ossia quella respirazione che mettiamo in pratica prima del sonno, gonfiando l’addome inspirando, e sgonfiandolo espirando. Questa respirazione permette al nostro corpo di riacquisire un centro attorno al quale riorganizzare la propria simmetria: è la perdita della simmetria del corpo una delle cause principali delle sciatalgie.

Mai pensato di fare yoga? Esercizi mirati, con la giusta guida, potrebbero fare al caso vostro: ecco un video molto utile per approfondire.

Altro rimedio molto concreto, ma soprattutto molto romantico, prevede l’aptonomia: l’arte del contatto tra genitori e figli. Altro non è che invitare il proprio bimbo nella pancia a spostarsi dalla posizione in cui si trova carezzando la pancia stessa. In questo modo il feto si sposterà verso le vostre mani per essere accarezzato ancora, spostandosi dal nervo che comprime senza volere e alleviando il dolore. Potremmo quindi dire che “respira e massaggia” potrebbe essere il mantra della donna in gravidanza per alleviare i fastidi della sciatica.

Altri piccoli rimedi variano dalla borsa del ghiaccio a quella dell’acqua calda. Il ghiaccio può, infatti, alleviare l’infiammazione: basta utilizzare una borsa del ghiaccio appoggiandola sulla zona dolorante per 15 o 20 minuti alla volta, diverse volte durante l’arco della giornata. L’acqua calda va, invece, utilizzata dopo 48 ore dall’inizio del fastidio: borsa dell’acqua calda o lampada riscaldante. Se il dolore persiste si può alternare nuovamente freddo e caldo.

Molto utile anche lo stretching, che aiuta ad alleviare la compressione distendendo muscoli e nervi. Fate attenzione ai movimenti quando il pancione inizia ad essere ingombrante. Anche l’esercizio fisico in genere può essere di aiuto: tutte le attività fisiche che hanno a che fare con l’acqua sono le più indicate ad alleviare la sciatica in gravidanza. E’ importante iniziare con moderazione, soprattutto se non avete mai fatto nessuna attività fisica. Potete rivolgervi ad un fisioterapista, o un istruttore di fitness qualificato che possano darvi indicazioni su come gestire i dolori anche da sole a casa; soprattutto è utile rinforzare la muscolatura lombare, in maniera tale che possa supportare e sopportare il peso corporeo che aumenterà con il passare dei mesi della gravidanza. In questo modo avrete anche la muscolatura pronta per il parto.

Ultimo rimedio utile è la fascia elastica per le donne in gravidanza, che dona un maggiore sostegno per alleviare il peso della pancia che grava sulla schiena.

E’ importante rivolgersi sempre ad un professionista, ancora di più lo è in caso di sciatica in gravidanza: un fastidio comune e normale che può trovare sollievo con alcuni rimedi semplici ed efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *