Diserbante naturale: come avere un orto al top!

I diserbanti chimici hanno fatto il loro tempo. Chi vuole avere un orto libero da erbacce senza impestare il proprio terreno di agenti chimici pericolosissimi e nocivi, può infatti preparare un ottimo diserbante naturale, spesso con ingredienti che abbiamo già disponibili in casa.

Se vi è presa la mania del pollice verde e le erbacce stanno invadendo le vostre piantine, continuate a leggere. In quattro e quattr’otto potrete infatti preparare un ottimo diserbante naturale che riuscirà a seccare le erbacce senza intaccare né la qualità del vostro terreno, né tantomeno le piante che avete coltivato con tanta cura. Vediamo come fare.

Una nota ulteriore: il rispetto per gli insetti

Vivere in un ecosistema in modo consapevole vuol dire, tra le altre cose, prendersi cura di tutti gli esseri viventi. Quando parliamo degli insetti poi, che svolgono tutti un ruolo fondamentale per la sopravvivenza anche degli umani, l’attenzione deve essere addirittura superiore.

I diserbanti chimici purtroppo possono essere responsabili della morte di api e di altri insetti, motivo per il quale sono ulteriormente da scartare, nel caso in cui non vi fossero bastate le ragioni che abbiamo elencato poco sopra.

In aggiunta, le api sono delle alleate preziosissime per chiunque stia provando a condurre una coltivazione a stampo biologico: prendiamocene cura allo stesso modo in cui ci prendiamo cura del nostro orto.

Il primo diserbante naturale: aceto e limone

La prima ricetta, passateci il termine, prevede l’utilizzo di ingredienti che dovremmo avere già pronti in casa. In un litro di aceto bianco di vino, mescoliamo 120 ml (circa mezzo bicchiere) di succo di limone concentrato. Mescoliamo per bene e mettiamo il nostro liquido in uno spruzzino. Spruzziamo direttamente sulle erbacce e in poco tempo cominceranno ad avvizzire.

Acqua e sale

Il secondo metodo, se vogliamo, è ancora più interessante. Annaffiamo le erbacce con dell’acqua bollente, poi cospargiamo del sale e poi procediamo ad innaffiare di nuovo, sempre con dell’acqua bollente. IL risultato è buono, anche se dobbiamo stare attenti a non rendere eccessivamente salino il nostro terreno. Chi vuole operare in modo più mirato, può procedere con lo sciogliere 100 grammi di sale in mezzo litro d’acqua calda. Spruzziamo direttamente sulle piante e il gioco sarà fatto.

L’acqua di bollitura delle uova

Un ulteriore metodo per creare un diserbante naturale è quello di usare l’acqua di bollitura delle uova. Se abbiamo appena preparato delle uova sode, utilizziamo l’acqua ancora bollente sulle erbacce. Il calore e le sostanze chimiche disciolte nell’acqua riusciranno ad estirpare le erbacee, senza problemi, in pochi giorni.

Gin lemon? Sì, ma per le erbacce

Un ulteriore metodo è quello di comprare un gin di bassa qualità (lo potete trovare in qualunque discount) al quale aggiungere il succo di due limoni di grandi dimensioni. Mettiamo il tutto nel nostro spruzzino e facciamo lavorare il composto. Si tratta di un rimedio che comunque non preferiamo rispetto agli altri: utilizziamolo soltanto laddove i vecchi metodi abbiano fallito.

A mali estremi, estremi rimedi: il bruciatore

Per situazioni in cui le erbacce sono di dimensioni considerevoli, possiamo anche affidarci ad un bruciatore a gas. Si tratta di un’opzione molto efficace, soprattutto nel caso in cui le erbacce siano non troppo a ridosso delle nostre coltivazioni e soprattutto nel caso in cui siano di dimensioni relativamente considerevoli. I bruciatori a gas possono essere trovati in ogni negozio di casalinghi oppure essere ordinati su Internet: il loro prezzo oscilla tra i 40 e i 60 euro. Si tratta di un oggetto che comunque fa comodo a chiunque stia cercando di coltivare per conto proprio, è davvero un ottimo investimento.

Occhio ai prodotti venduti come naturali

Bisognerebbe, e questo è sicuramente il contesto per parlarne in modo più diffuso, fare attenzione ai prodotti che vengono venduti come diserbanti naturali e che, purtroppo, non hanno invece alcunché di naturale. Gli equilibri di madre natura sono estremamente delicati e quando si utilizza un prodotto fidandosi meramente dell’etichetta che riporta dei millantati “ingredienti naturali”, si potrebbe finire per inficiare ogni tipo di sforzo che abbiamo fatto in precedenza per preparare il nostro terreno e le nostre coltivazioni in modo biologico o comunque il più naturale possibile.

I diserbanti naturali, come avete visto poco sopra, possono essere preparati senza troppi problemi con gli ingredienti che ci troviamo in casa e questo è qualcosa che dovremmo apprendere e di cui dovremmo fare tesoro, soprattutto nel caso in cui questa del pollice verde non sia una mania passeggera, ma uno spunto per un percorso di recupero di un rapporto con la natura.

Fidiamoci poco di quello che cercano di propinarci: aceto e limone o anche della semplice acqua salata possono fare degli autentici miracoli. Rimbocchiamoci le maniche e regaliamo alle nostre piante la possibilità di vivere rigogliose, lontane dalle erbacce e senza alcun tipo di agente chimico sversato sul nostro terreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *