Sesto mese di gravidanza: cosa succede? Cambiamenti e novità per mamma e bambino

Il sesto mese di gravidanza coincide, in termini di settimane, con l’arco temporale che va dalla 22esima settimana alla 26settima + 2 giorni. Queste sono settimane in cui sia la mamma che il bambino vanno incontro ad una serie di cambiamenti importanti, infatti il sesto mese di gravidanza rappresenta un mese “spartiacque” che inizia a proiettare la donna verso le ultime fasi della gravidanza che si concluderanno con il parto. Ma cosa succede nel sesto mese di gravidanza? Quali sono gli accorgimenti che deve seguire la mamma in questo mese delicato per la vita del bambino? Nell’articolo che segue vi forniremo tutto ciò che è necessario sapere per affrontare il sesto mese di gestazione.
Cosa succede nel sesto mese di gravidanza
Fonte foto
Uno degli eventi più importanti che avvengono nel sesto mese di gravidanza è l’aumento volumetrico e funzionale delle ghiandole mammarie. Esse, in seguito allo stimolo dettato dalla produzione di prolattina, aumentano di volume ed i lobuli ghiandolari iniziano a secernere piccole quantità di latte che è possibile notare strizzando leggermente il capezzolo. Questo latte è detto colostro, ovvero una secrezione a base acquosa molto ricca in proteine (principalmente anticorpi che verranno trasferiti al bambino con la lattazione), grassi e zuccheri che appare di colore giallastro ed ha un odore caratteristico. Attenzione particolare andrebbe riservata all’aumento ponderale. 
Durante il sesto mese di gravidanza la placenta ed il bambino stesso subiscono un vistoso aumento di dimensioni e questo porta in maniera inesorabile a mettere qualche chilo in più. Dunque, l’aumento di peso è un qualcosa di naturale durante il sesto mese di gravidanzama ricordiamoci di non eccedere troppo: possiamo sempre seguire una buona dieta equilibrata per scongiurare ogni rischio. Quanti kg si possono prendere al sesto mese di gravidanza? Tutto dipende dall’indice di massa corporea che si ha al momento del concepimento. Se al momento del concepimento si è normopeso (BMI compreso tra 18.5 e 24.9) l’aumento di peso dovrebbe seguire questo andamento: da 0,5 kg a 2 kg al mese per il primo trimestre e poi all’incirca 0,5 kg a settimana per i restanti mesi. Situazione diversa se si è in sottopeso (l’aumento di peso totale deve essere di 12.5-16 kg) o in sovrappeso il cui aumento di peso totale deve essere massimo di 7-11 kg distribuito su tutto l’arco della gravidanza. Controllare il peso è fondamentale per evitare problemi di aumento della pressione sanguigna e condurre ad una situazione di preeclampsia (gestosi). Il modo fondamentale per avere un controllo del peso non è tanto quello di mettersi a dieta, in quanto sarebbe veramente difficile rispettare un regime alimentare, piuttosto scegliere di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che ci consentirà di apportare tutti i nutrienti essenziali per la crescita del bambino oltre a consentire un controllo del nostro peso corporeo.
Nel corso del sesto mese di gravidanza il ginecologo vi prescriverà alcuni esami importanti da fare come ad esempio l’ecografia morfologica, un tipo di ecografia particolare che si esegue dalla 20esima alla 23esima settimana di gravidanza e che ha come scopo quello di andare ad investigare la morfologia del feto escludendo possibili malformazioni. Il sesto mese di gravidanza è il mese ideale per eseguirla perché il rapporto tra grandezza del feto e quantità di liquido amniotico è ottimale. Vi è anche un motivo legale in quanto dopo il sesto mese di gravidanza la legge italiana non consente l’interruzione volontaria di gravidanza (aborto) pertanto prima del termine del sesto mese sarà bene accertarsi di eventuali pericolose malformazioni. Sostanzialmente, le malformazioni che si vanno ad evidenziare sono quelle a carico degli organi vitali come il cuore o i polmoni, che ancora devono terminare il loro completo sviluppo. Il sesto mese di gravidanza, ed in particolar modo la ventitreesima settima di gravidanza, si caratterizza per la comparsa delle contrazioni di BraxtonHicks, cioè di contrazioni indolori che hanno lo scopo di massaggiare il piccolo feto. Non si tratta di vere e proprie contrazioni e possiamo stare tranquille perché la cosa è assolutamente normale.

Sesto mese di gravidanza: cosa succede al feto?

Il piccolo nascituro al sesto mese di gravidanza ha tutte le sembianze di un piccolo uomo in miniatura, essendo la fisionomia ormai delineata. In questo mese si assiste, come detto precedentemente, ad un aumento ponderale notevole, infatti, il peso del bambino arriva addirittura a raddoppiare passando dai 250 g della ventesima settimana ai quasi 500 g della 24 esima. La sua capacità motoria inizia a svilupparsi infatti il piccolo inizia a battere le palpebre, muovere gli arti e portarsi il dito alla bocca. Il movimento del fetosarà percepibile dalla mamma soprattutto quando ella vuole riposare. Il piccolo feto al sesto mese di gravidanza inizia ad essere un po’ irrequieto e a scalciare soprattutto quando avverte silenzio intorno a lui. Infatti, al sesto mese di gravidanza il bambino inizia a percepire i suoni e a distinguere la voce della mamma. Le principali funzioni vitali iniziano pian piano a procedere in autonomia soprattutto la respirazione nonostante il completo sviluppo della funzionalità polmonare si perfezionerà nei mesi successivi.

Vai già via? Leggi gli articoli di Tutto Donna sulla gravidanza: troverai guide e consigli utili per affrontare al meglio i nove mesi di gestazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *