Si può usare il Tampax se si è vergine? Consigli per l’uso dell’assorbente interno

I tampax, o più semplicemente assorbenti interni, hanno la funzione di assorbire il flusso mestruale direttamente dall’interno del canale vaginale. Sono, di conseguenza, una valida alternativa ai classici assorbenti esterni comunemente utilizzati dalla maggior parte delle donne e efficaci da un punto di vista della discrezione, poiché confortevoli e igienici. Spesso durante le prime applicazioni ci si trova in difficoltà ma, una volta acquisita la corretta modalità di inserimento e presa l’abitudine, non se ne potrà più fare a meno. Una domanda, però, continua a riproporsi soprattutto tra le più giovani: si potrà utilizzare il tampax se si è vergini? Vediamolo insieme.

Tampax per ragazze vergini: i vantaggi

Il tampax, come descritto in apertura, è una valida sostituzione dei classici assorbenti esterni, spesso ingombranti e poco pratici nella stagione estiva quando si è al mare o banalmente quando si fa molto sport.

Queste motivazioni, che spesso sono alla base della decisione di utilizzare tampax interni, valgono per tutte le età. Fin dal primo giorno di ciclo mestruale, infatti, è possibile utilizzare tampax nonostante si sia vergini. Il tampax interno non ha effetti negativi sulla flora batterica presente all’interno della vagina, lasciandola immutata. Soprattutto non altera il pH vaginale, in quanto non agisce negativamente sulle mucose. Inoltre, utilizzando un assorbente interno, potremo trarre beneficio  totale dalle nostre vacanze: sarà possibile fare il bagno in mare o in piscina, con la garanzia di un ottimo confort e la massima libertà di movimento. In quest’ottica sono favorite le ragazze che praticano sport, che necessitano della massima protezione e al contempo della totale riservatezza e libertà di movimento. Soprattutto perché l’utilizzo del tampax non compromette la verginità, quindi si è libere di utilizzarlo fin dal primo giorno di mestruazioni, e non è necessario rimuoverlo durante la minzione. Il materiale con cui sono realizzati i tampax sono assolutamente sicuri e inoffensivi per il nostro organismo, non costituiscono, di norma, una minaccia nonostante la sensibilità e la delicatezza della zona nella quale vanno inseriti. Infine, se inseriti correttamente, non creano alcun disagio. Tutto sta nell’imparare ad inserirlo nella maniera corretta, ma non è un’operazione complessa. Sarà possibile avere dei problemi durante le prime applicazioni, ma poi sarà un gesto totalmente automatizzato e semplice.

Tampax o assorbente interno per ragazze vergini

Conclusioni: le ragazze vergini possono usare i tampax!

E’ fondamentale sfatare il mito diffuso erroneamente secondo il quale il tampax non andrebbe utilizzato in caso di verginità. Come ampiamente specificato in precedenza, i tamponi interni possono essere tranquillamente utilizzati dalle ragazze molto giovani e vergini. Potrebbero, senz’altro, essere utilizzati fin dalla prima mestruazione senza particolari controindicazioni; probabilmente non è consigliato per la novità del ciclo mestruale da elaborare psicologicamente senza aggiungere ulteriori disagi che può creare un tampax, ma è certamente utilizzabile a seconda delle propensioni soggettive della giovane donna.Ciò che rende possibile l’utilizzo dei tampax, fisiologicamente, è il fatto che l’imene, quando ancora integro, presenta un’apertura che consente il passaggio del flusso mestruale; ebbene il tampax andrà a posizionarsi proprio in questa fessura, già esistente, senza compromettere nulla. Oltretutto sarebbe comunque troppo piccolo, il tampax stesso, per creare problemi. Sarà sufficiente scegliere i modelli più piccoli e sottili. Il mercato, di fatti, offre molteplici tipologie di tampax che si possono scegliere in base a intensità del flusso e caratteristiche anatomiche della giovane donna.

Quindi possiamo tranquillamente sostenere che, nonostante la giovane età e il fatto che non si abbiano avuti rapporti sessuali, non bisogna farsi prendere dal timore di perdere la verginità utilizzando un tampax. Il primo passo da compiere è informarsi sulla forma più adatta a noi, sul modo di applicarlo, su eventuali disturbi che può creare un assorbente interno, sulle modalità di utilizzo quali tempi e modi: cambiarlo frequentemente e lavare sempre le mani prima di inserire il tampax sono le regole principali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *