Secondo mese di gravidanza: i cambiamenti settimana per settimana per mamma e bambino

Il secondo mese di gravidanza inizia alla 4 settimana + 4 giorni e termina alla 8 settimana + 5 giorni. È un periodo di grandi trasformazioni per il piccolo infatti siamo ad un passo dalla formazione dei primi abbozzi di organi, apparati ed appendici. I primi due mesi di gravidanza rappresentano la fase dell’embriogenesi, periodo caratterizzato da grossi stravolgimenti in quanto avvengono la maggior parte delle modifiche che condurranno poi alla formazione degli apparati nei mesi successivi. L’embrione è molto delicato in questa fase ed è molto sensibile all’attacco di eventuali patogeni che rischierebbero di compromettere il suo normale sviluppo. Il cuore, nonostante sia ancora formato da due cavità e non quattro come quello di un adulto, inizia a battere con tutta la sua forza intorno alla 5 settimana e potrete ascoltarlo se vi sottoponete ad un ecografia. Ma vediamo in dettaglio settimana per settimana cosa accade al piccolo nel secondo mese di gestazione e quali sono i fastidi a cui andrà incontro la madre.

Cosa accade alla mamma nel secondo mese di gravidanza?

Cosa accade alla mamma nel secondo mese di gravidanza?Al secondo mese di gravidanza la mamma già sa di essere incinta, ha effettuato il test di gravidanza e le opportune analisi del sangue e lo stato interessante è stato confermato. Ulteriore conferma del fatto che dentro di lei si sta sviluppando una piccola vita è data dalla nausea continua e dall’ingrossamento del seno. Le nausee purtroppo accompagneranno tutte le vostre mattine e scompariranno definitivamente verso il quinto mese di gravidanza. È giunto il momento di scegliere il vostro ginecologo di fiducia che seguirà la vostra gravidanza, anche se mi auguro voi l’abbiate già. Lo stato d’animo della mamma può essere altalenante; se questa è una gravidanza inaspettata potreste alternare momenti di felicità a momenti in cui non desiderate il bambino. quinta settimana di gravidanza è caratterizzata da sintomi ben precisi come nausea (e talvolta vomito), dolori alle gambe con comparsa di vene varicose ed una sensazione di spossatezza generale. Potreste sempre avere sonno e le ore di sonno non bastare mai, tranquille è tutto nella norma. Il seno inizia a far male in quanto le ghiandole mammarie si ingrossano come anche i tubuli lattiferi. L’areola sarà molto sensibile ed anche la pelle sarà turgida. Iniziate ad idratarla con dell’olio di mandorle anche in vista del futuro allattamento.
Il nostro consiglio è quello di confrontarvi con i propri cari (mamma, compagno o amica fidata) che sapranno ascoltarvi e vivere la cosa con maggiore serenità. Se al contrario erano mesi che aspettavate un bambino allora la sensazione di essere al “settimo cielo” è più che normale. La

Leggi anche: Quali sono le tisane consigliate in gravidanza?

Nella sesta settimana di gravidanza la nausea si accentua, può fuoriuscire del colostro dal seno e la vagina diventa più scura. Alla settima settimana di gravidanza dovrete sottoporvi agli esami di routine: emocromo con formula leucocitaria, esame delle urine, toxo-test, rubeo-test, reazione di Wasserman e ricerca dell’antigene Australia. Dall’ottava settimana in poi cercate di seguire un’alimentazione bilanciata ed equilibrata. Dimagrire in questa fase è più semplice per via delle nausee ma dovete cercare di non incorrere in carenze nutrizionali che mettono in pericolo lo sviluppo del feto. Attenzione alla salute dei denti, il calcio che serve al bambino per formare le ossa e le radici dei suoi denti proviene dalla demolizione del minerale presente dei denti e nelle ossa della madre. Reintegrate il calcio consumando yogurt e frutta secca che ne contiene molto: mandorle, nocciole, semi oleosi.

Lo sviluppo del bambino nel secondo mese di gravidanza

Cosa accade al bambino nel secondo mese di gravidanzaL’embrione nel 2 mese di gravidanza si caratterizza per la formazione dei suoi organi principali del piccolo. Con la prima ecografia (che si effettua intorno all’8 settimana di gravidanza) si potrà ascoltare il battito del suo cuoricino. Nella quinta settimana di gravidanza l’embrione vede il formarsi del cervello (con i nervi cranici e vertebrali), la milza, il pancreas, glia arti superiori ed inferiori come abbozzi ed il cordone ombelicale è ormai completo. Il colore degli occhi è ormai stato definito, nella sesta settimana, come anche le dita che appaiono rudimentali ed alcuni centri cerebrali iniziano a prendere forma. Questa settimana è molto delicata per il feto in quanto in seguito a possibili scambi di sangue ed incompatibilità sanguigna la mamma potrebbe riconoscere il piccolo come “agente estraneo”, attaccandolo e provocando un aborto spontaneo. Dalla settima settimana in poi l’embrione non sarà più chiamato tale ma feto. Il piccolo assume un aspetto decisamente più umano. Il cuore si è diviso in altre due cavità, le dieci gemme dentali si sono formate e il piccolo ha la dimensione grossomodo di un fagiolo. Alla fine di questa settimana inizierà il processo di ossificazione: evento molto importante. L’ottava settimana è caratterizzata dai movimenti del piccolo che inizierà a scalciare debolmente ma questi sono troppo deboli per essere percepiti dalla mamma. Si sviluppa l’apparato uditivo, le papille gustative, la mandibola, le labbra. La testa è sproporzionata rispetto al corpo e l’attività degli impulsi cerebrali è molto simile a quella di un adulto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *